Clienti pigri e difficili: sollecitazione e coinvolgimento

Clienti pigri e difficili sono una realtà sempre più complessa da presidiare, sollecitare e coinvolgere.

Declinano le nostre richieste di incontro, sono quasi sempre occupati.

E quando abbiamo l’occasione di incontrarli, se non sono mossi da un bisogno prioritario, stanno sulla difensiva.

Questo porta, il più delle volte, a garbati rinvii, che poi non hanno alcun seguito.

Come  può il venditore presidiare (senza indisporre) il cliente nel momento in cui  non è disponibile per l'acquisto?

Come può il venditore sostenere il proprio valore con il cliente senza diventare invadente e ridondante?

Come può il venditore influenzare il cliente al fine di abbreviare il "timing" decisionale?

Come può il venditore essere comunque una prima scelta nel momento in cui il cliente avrà la necessità di soddisfare un bisogno prioritario?

Come può il venditore riconoscere i criteri con cui oggi i clienti lo percepiscono e lo valutano?

Per maggiori informazioni, per un incontro conoscitivo, per definire come posso esserle utile allineandomi alla sua realtà,  può chiamarmi allo 02.498.70.21 o, se lo preferisce, inviarmi una mail

Grazie per il suo tempo

Oliviero Castellani